Antinfiammatori naturali più efficaci: piante e erbe

Antinfiammatori naturali più efficaci: piante e erbe

20 Novembre 2020 0 Di Redazione

L’infiammazione è una risposta fisiologica dell’organismo, messa in atto in seguito a stimoli esterni ed interni dannosi o potenzialmente dannosi. Il processo flogistico consente all’organismo di richiamare le cellule implicate nella risposta immunitaria e di avviare non solo i meccanismi di difesa, ma anche quelli di riparazione.

La flogosi dunque non è di per sé un processo negativo, ma può diventare dannosa nel momento in cui la risposta infiammatoria sia sproporzionata rispetto allo stimolo e perduri per troppo tempo. I farmaci antinfiammatori sono tra le molecole farmacologiche più utilizzate e la loro funzione è spegnere la risposta flogistica. Ci sono però anche degli antinfiammatori naturali che si possono impiegare per spegnere la flogosi senza dover ricorrere ad una terapia.

Piante e erbe con azione antinfiammatoria naturale

Ci sono diverse piante e erbe che esercitano un’azione antinfiammatoria naturale e che possono dunque essere utilizzate da coloro che hanno dei processi flogistici in atto e che desiderano ottenere dei benefici da rimedi naturali. I rimedi naturali per l’infiammazione possono essere utili per quei pazienti che hanno un processo flogistico di lieve intensità, per infiammazioni più complesse è necessario ricorrere ad una terapia farmacologica rispettando le indicazioni del medico circa i farmaci da assumere e la posologia da rispettare.

Aloe vera

L’aloe vera è uno degli antinfiammatori naturali più utilizzati. Disponibile sotto forma di unguenti, succo, crema e gel, l’aloe vera può essere utilizzata dai pazienti che soffrono di artrite e di reumatismi. E’ consigliata anche a coloro che hanno delle flogosi delle mucose e varie patologie intestinali, ad esempio la sindrome del colon irritabile.

Artiglio del diavolo

Un altro antinfiammatorio naturale molto conosciuto è l’artiglio del diavolo, una pianta originaria dell’Africa ed infatti molto utilizzata nella medicina tradizionale africana. L’artiglio del diavolo è attualmente utilizzato anche in Italia per il trattamento di tendiniti, artriti, contusioni, lombalgie, sciatica ed altre condizioni patologiche con una base infiammatoria.

Arnica

L’arnica montana merita di essere elencata nella lista delle piante con azione antiflogistica. Disponibile come unguento o crema, i preparati a base di arnica vengono di solito applicate nelle aree infiammate, che possono essere riconosciute dal rossore, dal calore, dalla tumefazione e dal dolore.

Malva

La malva è tra le piante ad azione antinfiammatoria per la presenza nei suoi fiori e nelle sue foglie di mucillagini, le quali hanno diverse sostanze con azioni benefiche naturali. La malva risulta indicata soprattutto nei pazienti con patologie infiammatorie a carico delle mucose, ma anche per chi ha infiammazioni a livello intestinale e vaginale.