Approfondiamo insieme i benefici del trans-resveratrol

Approfondiamo insieme i benefici del trans-resveratrol

10 Gennaio 2021 0

Trans-resveratrol: proprietà e benefici 

Nell’uva troviamo il trans-resveratrol, noto anche con il termine di resveratrolo: questa sostanza è autoprodotta anche dalle piante, ad esempio, come accade nel caso delle more, delle vite o del cacao. L’obiettivo principale di produzione del resveratrolo nelle piante è di proteggersi dai patogeni esterni, come i funghi oppure i batteri. A spiegarci che cos’è nello specifico (e quanto è importante!) il resveratrolo è il Ministero della Salute stesso: un nutriente ad alto effetto nutritivo o fisiologico. 

Il resveratrolo, 3.5-4’-triidrossi-trans-stilbene, fa parte del gruppo degli stilbeni e appartiene alla famiglia dei polifenoli. Ad oggi, sappiamo che una delle fonti vegetali più importanti per assumere il trans-resveratrol è l’uva rossa. In alcuni casi, sebbene in misura minore, lo troviamo anche nei frutti di bosco, nei mirtilli o nella pianta polygonum cuspidatum. 

Riguardo alla sua scoperta, bisogna aprire una piccola parentesi. Infatti, bisogna menzionare il “paradosso francese”; in Francia, nonostante un consumo medio-alto di prodotti con grassi saturi, la mortalità rimaneva inferiore rispetto ad altri paesi, come per esempio gli Stati Uniti. Qual era il fattore protettivo? I francesi sono da sempre un popolo noto per la loro passione per il vino rosso, e quest’ultimo è ricco di resveratrolo. 

Il potere degli antiossidanti contenuti nel resveratrolo: proprietà e funzionalità

Gli effetti del trans-resveratrol sulla nostra salute sono molteplici, e il motivo è che sono ricchi di antiossidanti. Indubbiamente, tra i composti più importanti troviamo gli antiossidanti. Speciali e potenti, occorrono all’organismo perché prevengono lo stress ossidativo e non solo. Gli effetti benefici degli antiossidanti riguardano la nostra salute e la bellezza: mantengono la pelle giovane, impediscono che le cellule invecchino rapidamente a causa dei radicali liberi

L’assunzione regolare di trans-resveratrol ha effetti di prevenzione contro numerose malattie della pelle, neurodegenerative, autoimmuni, malattie metaboliche (come per esempio l’obesità e il diabete di tipo II), l’invecchiamento precoce. Essendo un antiossidante e polifenolo, combatte i radicali liberi. 

Studi clinici sul trans-resveratrol hanno posto l’attenzione sulle proprietà del polifenolo: anti-aging, antiossidanti, antimicrobiche, cicatrizzanti e antinfiammatorie. Il motivo per cui è considerato un composto antiage è che il trans-resveratrol attiva il gene della longevità, soprattutto in alcuni ceppi di lievito.

Il resveratrolo riesce a proteggere il cervello, in quanto stimola la neurogenesi, oltre che la rimozione del peptide B-amiloide. Importante è anche la sua attività protettiva contro le malattie cardiovascolari: protegge i vasi sanguigni e stimola inoltre la produzione di ossido nitrico, inibendo anche l’aggregazione delle piastrine.