Come prevenire l’invecchiamento cerebrale

Come prevenire l’invecchiamento cerebrale

11 Dicembre 2020 0

Il corpo umano è fisiologicamente un organismo che, con il tempo, tende a logorarsi. Ma non si deve pensare che la comparsa di rughe o di capelli bianco siano gli unici sentori di un processo che si evolve negli anni. Infatti, l’invecchiamento procede su tutte le parti del nostro corpo, compresi gli organi. Uno di questi, e forse il più importante, è il cervello. Il fulcro del nostro sistema centrale può riscontrare ovviamente un decadimento con il passare del tempo. Ma l’invecchiamento cerebrale, oltre ad essere fisiologico, può essere anche patologico. In quest’ultimo caso, possono comparire dei problemi, quali la demenza, che rendono il nostro sistema cognitivo più debole di quanto potrebbe essere normalmente. 

Per quanto riguarda i sintomi di questo decadimento, possiamo dire che ci sono dei cambiamenti sia a livello cognitivo che a livello fisico. Per i primi, possiamo ricordare il deficit della memoria, la difficoltà di apprendimento e il calo di prestazione di più attività svolte contemporaneamente. I secondi, invece, sono riscontrabili nel restringimento dei lobi frontali e nell’indebolimento dei sistemi neurotrasmettitori. 

E’ ovvio che il nostro cervello tende fisiologicamente all’invecchiamento, però, attraverso le nostre scelte e le nostre pratiche quotidiane, possiamo sicuramente mantenere più a lungo la sua efficienza. Infatti, è necessario abbandonare abitudini malsane a scopo preventivo. In questo modo, le cause del decadimento cognitivo saranno solo ed esclusivamente per motivi genetici e non dovuto al nostro stile di vita. Ma ora andiamo a vedere quali sono quelle piccole azioni che possono aiutare noi stessi e il nostro sistema cognitivo. 

  • Praticare sport: è una pratica fondamentale per il nostro organismo poiché rinvigorisce ogni sua parte, mantenendo un ottimo equilibrio psicofisico;
  • Complementare allo sport, ovviamente c’è il rifiuto di una vita sedentaria. Fare una passeggiata è sempre un’attività migliore per il nostro organismo piuttosto che rimanere dentro casa tutto il giorno;
  • E’ molto importante anche il non abuso di alcol. Questo non vuol dire eliminarlo completamente dalla nostra vita, ma è necessario consumarlo con responsabilità poiché è uno dei principali responsabili del decadimento del nostro cervello;
  • Ovviamente, lo stesso discorso vale per l’assunzione di nicotina giornaliera. Il fumo non deve diventare una dipendenza;
  • Non si deve mangiare male e troppo. La malnutrizione non solo ci fa ingrassare, ma deteriora anche il nostro sistema nervoso. Bisogna seguire una dieta sana e assumere anche integratori; 
  • E’ essenziale dormire almeno 7/8 ore a notte. Non si deve snobbare questa pratica perché alla base del nostro equilibrio psicofisico;
  • E’ stato dimostrato che mantenere una vita sociale attiva porta a un minor declino cognitivo. E’ importante, quindi, avere una rete sociale solida e significativa;
  • Allena la mente: leggere, studiare e altre attività simili rendono il nostro cervello sempre attivo.