Dieta Sirt: ecco il menù del giorno

Dieta Sirt: ecco il menù del giorno

11 Gennaio 2021 0

La dieta Sirt è un regime alimentare dimagrante messo a punto da due nutrizionisti britannici, Aidan Goggins e Glen Matten, basato sul consumo di alimenti in grado di attivare le sirtuine. Queste ultime sono una classe di proteine enzimatiche correlate non solo a un più lento invecchiamento, ma anche a un metabolismo più veloce, che permette di bruciare i grassi e di favorire così una rapida perdita di peso. Durante la prima settimana, infatti, si arriva a perdere fino a 3 chili.

Cos’è la dieta Sirt

La dieta Sirt, diventata famosa grazie a molte star, tra cui Pippa Middleton e la cantante Adele, è chiamata anche la dieta del gene magro. Le sirtuine, infatti, mimano gli effetti del digiuno, senza gli svantaggi che esso comporta. Il digiuno, infatti, causa stanchezza, irritabilità, fame e perdita di massa muscolare. Con la dieta Sirt invece, non si avverte il senso di fame e non si perde la massa magra, ma si attiva il metabolismo e si disintossica l’organismo.

La dieta del gene magro si articola in due fasi: la prima, di 1 settimana, che è quella più intensa e l’altra di 14 giorni che è di mantenimento e consolidamento del dimagrimento. Durante i primi 3 giorni della fase iniziale d’attacco si possono assumere al massimo 1000 calorie, mentre dal quarto al settimo giorno fino a 1500 calorie. 

Per moderare l’appetito i nutrizionisti ideatori della dieta Sirt suggeriscono di bere (più volte al giorno) il succo verde, un centrifugato che si prepara al momento con 75 g di cavolo riccio, 150 g di sedano con le foglie, 30 g di rucola, 5 g di prezzemolo, ½ mela verde, il succo di mezzo limone e ½ cucchiaino raso di tè matcha (tè verde). 

Tra i cibi solidi permessi nel menù dieta Sirt, ci sono tutti quelli a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di proteine, come le carni bianche, il pesce, ma anche i legumi. 

Cibi Sirt alleati del metabolismo

Alcuni alimenti sono in grado di attivare la produzione di sirtuine, quali:

  • Cavolo riccio
  • Peperoncino
  • Capperi
  • Cacao (sotto forma di cioccolato fondente almeno all’85%, nella dose di 15-20 g)
  • Grano saraceno
  • Sedano
  • Caffè 
  • Tè verde (meglio il Matcha)
  • Levistico
  • Olio extravergine di oliva
  • Datteri
  • Radicchio rosso
  • Prezzemolo
  • Cipolla rossa
  • Rucola
  • Fragole
  • Soia
  • Vino rosso
  • Curcuma
  • Noci

La dieta Sirt può essere ripetuta due volte l’anno o in alcuni casi anche ogni tre mesi. In ogni caso è preferibile affidarsi a un esperto in nutrizione prima di cominciare qualunque tipo di regime dimagrante.