Dieta Sirt, sirtuine e attivatori: entriamo nel dettaglio

Dieta Sirt, sirtuine e attivatori: entriamo nel dettaglio

9 Gennaio 2021 0

Le sirtuine sono proteine che permettono alle cellule di vivere più a lungo contribuendo alla riduzione dello stress ossidativo. Svolgono attività enzimatica e sono deputate alla regolazione di importanti vie metaboliche negli eucarioti e nei procarioti. Oltre a rallentare il processo di invecchiamento le sirtuine regolano anche altri fenomeni: aumentano le difese immunitarie, attivano i processi metabolici e riducono i livelli di stress.

Questa classe di proteine viene attivata prevalentemente attraverso la conduzione di una dieta corretta ed equilibrata. Molti nutrizionisti e dietologi consigliano di consumare alimenti Sirt, ovvero cibi in grado di attivare le sirtuine e contribuire all’aumento del dispendio energetico ed alla riduzione dei livelli di stress ossidativo.

Sirtuine: cibi attivatori

Per attivare le sirtuine attraverso una dieta corretta ed equilibrata bisogna mangiare alimenti Sirt. Tra questi vi sono gli agrumi, i mirtilli, i capperi, le mele, il cavolo verde, la curcuma, il tè verde, il prezzemolo e il cioccolato fondente.

Questi alimenti assolvono ad una funzione pro-metabolismo nel senso che contribuiscono a bruciare i grassi, a svolgere un’azione antiossidante ed antiage. Se consumati correttamente, introdotti all’interno del proprio regime alimentare ed associati ad uno stile di vita sano possono aiutare a migliorare la qualità della vita. Altri cibi consumati meno di frequente ma ugualmente ottimi come attivatori delle sirtuine sono le bacche di goji, il carbone vegetale, il kaniwa, e la polvere di lucuma.

Dieta Sirt

Grazie alla dieta Sirt è possibile perdere molto peso consumando cibi che attivano le sirtuine. Alcuni soggetti che l’hanno seguita hanno dichiarato di aver perso peso velocemente grazie a questo tipo di regime alimentare. Il consiglio è quello di non esagerare, di non passare drasticamente da un regime alimentare all’altro e di seguire sempre una dieta corretta ed equilibrata che preveda la presenza di tutti i nutrienti di cui l’organismo necessita per il suo sostentamento.

Cosa si mangia per attivare le sirtuine?

Gli alimenti attivatori delle sirtuine sono diversi e possono essere consumati in differenti maniere. Si può optare per del cavolo verde bollito oppure cotto in padella. A colazione è consigliabile consumare del tè verde oppure della frutta come le mele ed i mirtilli.

Un’ottima soluzione per i più golosi è il consumo di cioccolato fondente, evitando ovviamente gli eccessi. In una dieta Sirt non è esclusa la possibilità di consumare vino rosso, uno prodotto al quale diversi nutrizionisti e dietologi hanno riconosciuto la capacità di attivare le sirtuine.