Ecco come prevenire l’insonnia durante la gravidanza

Ecco come prevenire l’insonnia durante la gravidanza

11 Gennaio 2021 0

L’insonnia in gravidanza è un disturbo molto diffuso, specialmente verso il termine della gestazione. Secondo le stime, infatti, l’insonnia tende a manifestarsi nel primo trimestre con un’incidenza del 13%, nel secondo trimestre con un’incidenza del 19% e nel terzo trimestre con un’incidenza del 66%. 

Insonnia in gravidanza, le cause

Le cause dell’insonnia in gravidanza possono essere diverse, in primis i cambiamenti fisici (la presenza sempre più ingombrante della pancia) e le modifiche ormonali. Soprattutto verso la fine della gestazione, infatti, aumenta la produzione di ossitocina, un ormone utile durante il travaglio e il parto (riduce le fonti di stress), ma che può influire negativamente sul sonno, provocando irritabilità, irrequietezza e difficoltà ad addormentarsi. Tale disturbo tuttavia, può essere attribuito anche a fattori psicologici ed emotivi. Con la maternità, infatti, affiorano non solo le emozioni positive, ma anche i timori e le paure più profonde.

Insonnia in gravidanza, cosa prendere

Durante la gravidanza è sconsigliato l’uso di farmaci per dormire, come i sonniferi, le benzodiazepine e gli antipsicotici. Tali medicinali, infatti, mettono a rischio il neonato, soprattutto nell’ultimo trimestre. Per ovviare al problema è preferibile assumere tisane rilassanti a base di erbe (es. il tiglio), ma non tutti i rimedi naturali sono innocui, soprattutto in gravidanza, e prima di assumerli in qualsiasi forma è importante chiedere il parere del medico e del ginecologo.

Integratori per insonnia in gravidanza 

Uno degli integratori alimentari considerati sicuri in gravidanza è la melatonina, un ormone prodotto naturalmente dal nostro organismo, che regola il ritmo circadiano (ciclo sonno-veglia). La melatonina, inoltre, non ha effetti collaterali quali sonnolenza o stanchezza la momento del risveglio, e anche in caso di assunzione prolungata non dà assuefazione.

È consigliabile assumere la melatonina circa mezz’ora prima di andare a letto (dovrebbe essere assunta sempre alla stessa ora). Il dosaggio massimo giornaliero consentito è di 1 mg. La somministrazione è per via orale tramite gocce o compresse. Solitamente le gocce sono ritenute più rapide nell’effetto.

Comportamenti contro l’insonnia in gravidanza

Per sconfiggere o comunque limitare l’insonnia in gravidanza può essere utile adottare alcuni accorgimenti comportamentali, quali:

  • Evitare pasti troppo abbondanti;
  • Mangiare a orari regolari (almeno 2 ore prima di andare a letto);
  • Evitare il consumo di alimenti e bevande piccanti e/o eccitanti, soprattutto prima di coricarsi;
  • Andare a dormire sempre alla stessa ora;
  • Svolgere attività fisica, se la condizione fisica lo permette (es. lo Yoga per favorire il relax).