Fattori che contribuiscono all’invecchiamento precoce degli adulti

Fattori che contribuiscono all’invecchiamento precoce degli adulti

29 Novembre 2020 0

L’invecchiamento è un fenomeno naturale e che riguarda ciascuno di noi. Molto spesso però uno stile di vita scorretto e delle abitudini malsane possono essere alla base dell’accelerazione del processo. Ci sono alcuni fattori che contribuiscono a far invecchiare un adulto prima del tempo e conoscerli potrebbe essere utile per mettere in atto delle strategie preventive.

Per capire cos’è l’invecchiamento precoce negli adulti bisogna partire dicendo che non tutti invecchiano allo stesso modo in quanto i tempi e le modalità con cui ci si invecchia dipendono molto spesso da fattori genetici. 

Oltre alla genetica ed al normale scorrere del tempo, esistono fattori esterni alla base dell’invecchiamento precoce che, con le giuste accortezze, può essere tranquillamente prevenuto. Le gestione dello stress ed un alleggerimento del proprio stile di vita potrebbero essere i giusti punti di partenza per mantenere il corpo giovane ed in forma.

Invecchiamento precoce: le cause più comuni

La minor produzione di ormoni e la maggior produzione di radicali liberi – ed il conseguente stress ossidativo – sono da un punto di vista biologico i fattori alla base dell’invecchiamento. Oltre a questi fattori naturali esistono cause esterne responsabili dell’invecchiamento precoce. 

Nel gergo comune invecchiamento precoce significa dimostrare più degli anni che si hanno e non capita di rado di incontrare persone che sembrano più anziane rispetto alla loro effettiva età anagrafica. I motivi alla base di questo fenomeno possono essere di differente natura. 

L’insonnia

Una delle principali cause alla base dell’invecchiamento precoce è l’insonnia. Quando non si dorme oppure si ha una scarsa qualità del sonno l’organismo secerne maggiori quantità di cortisolo, noto anche come ormone dello stress.

Il cortisolo prodotto in quantità eccessive causa un rallentamento della produzione di collagene, fattore di rischio per l’invecchiamento precoce. Ecco perché è consigliato dormire regolarmente con la consapevolezza che il sonno è uno dei migliori alleati per una vita in salute. 

Il fumo e l’alcol 

Il precoce declino dell’organismo può essere collegato al fumo e all’alcol. Il fumo inibisce la produzione di collagene portando i fumatori ad invecchiare precocemente sia a livello cellulare, sia a livello di pelle che risulta essere più opaca, spessa e segnata dalla rughe.

L’alcol contribuisce all’invecchiamento precoce non solo estetico ma anche del cervello. Un eccessivo consumo di bevande alcoliche porta all’indebolimento ed alla successiva morte delle cellule deputate alla depurazione dell’organismo.

Invecchiamento precoce: i sintomi

Quando si parla di invecchiamento precoce è bene sapere che non è solo la pelle ad invecchiare. Il fatto che il normale processo di invecchiamento abbia subito una accelerazione è palese anche attraverso altre manifestazioni dell’organismo.

Tra i sintomi di invecchiamento precoce vi sono calo dell’udito ed aumento della presbiopia, indebolimento del sistema immunitario con conseguente maggior esposizione alle malattie, decalcificazione delle ossa, minore quantità di ossigeno nel sangue.