Le proprietà dell’onochiolo

Le proprietà dell’onochiolo

24 Novembre 2020 0

L’Honokiolo od Onochiolo è una sostanza estratta dalla corteccia della Magnolia, un albero da fiore originario dell’Asia (ma anche del continente americano), impiegato da sempre nella medicina tradizionale cinese per il trattamento di numerosi disturbi, come asma, tosse e problemi dell’apparato gastroenterico o urinario. Le proprietà attualmente dimostrate sono quella antinfiammatorie, antiossidanti, epatoprotettive e sedative (del sistema nervoso centrale).

Honokiolo e proprietà 

L’Honokiolo, come il Magnololo, un altro composto estratto dalla Magnolia Officinalis, è caratterizzato da un odore speziato e appartiene alla famiglia dei lignani, un sottogruppo di polifenoli non flavonoidi, che fungono da fitoestrogeni (con attività estrogenica). Questa sostanza, derivata appunto dai semi, dalle foglie e dalla corteccia dell’albero, ha ricevuto l’attenzione degli studiosi soprattutto per la sua azione sedativa ansiolitica. Agisce, infatti, sul recettore acido gamma-amminobutirrico, altrimenti detto “GABA”, il principale neurotrasmettitore inibitore a livello cerebrale, noto anche come “l’ormone della calma”.

Il GABA influenza l’attività cerebrale, modulando le onde alfa, correlate a uno stato di relax, e le onde beta, associate invece a una condizione ansia e stress. Ha il compito, infatti, di rallentare l’attività del cervello e di ridurre l’attività elettrica dei neuroni, inducendo rilassamento e riducendo il dolore. Quando i livelli di questo neurotrasmettitore sono bassi può succedere quindi di sentirsi agitati, stanchi e facilmente eccitabili (molto suscettibili agli stimoli esterni). 

Una carenza di questa sostanza è attribuita a vari fattori, quali stress, squilibri glicemici (es. alimentazione troppo ricca di zuccheri), diabete, celiachia, e altre malattie autoimmuni. Un deficit di GABA può innescare una serie di disturbi, quali stress, ansia e panico immotivati, scarsa attenzione, mente senza riposo e persino spasmi muscolari.

L’Honokiolo, utilizzato sotto forma di integratore, è utile quindi per contrastare l’ansia, nell’alleviare lo stress, nel favorire la concentrazione e il sonno. Questo composto inoltre, vanta proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie e antiossidanti. Nei fitoderivati l’Honokiolo è associato, solitamente, al Magnololo. Questa sostanza viene estratta sempre dalla corteccia della Magnolia Officinalis e come l’Honokiolo è un modulatore del recettore GABA, e ha quindi proprietà ansiolitiche. È in grado di ridurre gli stati associati allo stress psico-fisico inibendo la produzione del cortisolo, famoso anche come “l’ormone dello stress”, che induce anche a mangiare più zuccheri e ad accumulare grasso addominale.

Honokiolo, controindicazioni ed effetti collaterali

Attualmente non è stata segnalata alcuna tossicità significativa o effetto collaterale associato all’uso dell’Honokiolo, purché si rispettino i dosaggi consigliati. Come per tutti i fitoderivati ne è sconsigliato l’impiego in gravidanza o durante l’allattamento.