Perdita di memoria: i migliori integratori alimentari per prevenirla

Perdita di memoria: i migliori integratori alimentari per prevenirla

10 Gennaio 2021 0

Integratori alimentari memoria: benefici 

Soffrire di scarsa memoria o di piccole perdite di memoria non è così raro come si pensi. Spesso, quando abbiamo un sovraccarico di lavoro, tendiamo ad essere molto stressati. Il nostro cervello ha bisogno di fare pulizia e di rigenerarsi; lo fa durante il sonno profondo. Tuttavia, in alcuni casi, è possibile aiutarsi con degli integratori alimentari: il magnesio è uno dei migliori.

Potremmo soffrire di problemi cognitivi per diversi motivi: per esempio, influisce il cambio di stagione, un periodo di stress e di affaticamento continuo, e persino l’alimentazione scorretta. Ritmi di vita troppo serrati affaticano le capacità cognitive e la memoria di concentrazione, portando a tutti gli effetti a uno sforzo mentale. Nel caso di stanchezza psico-fisica, diventa importante cambiare il proprio stile di vita. Stressarsi di meno, seguire un percorso di meditazione o di yoga, modificare il proprio regime alimentare.

Migliori integratori alimentari per la memoria

Piante officinali: Ginkgo Biloba, Ginseng, Rodiola, Eleuterococco 

Le piante officinali vengono utilizzate normalmente come rimedio naturale e sono uno dei capisaldi della medicina tradizionale antica. Quando non esistevano medicine e antibiotici, l’uomo ricorreva alla sperimentazione delle piante per trattare i propri problemi. Possiamo anche ricorrere all’uso dell’olio essenziale, soprattutto a base di menta, di rosmarino o di basilico. Tuttavia, le piante migliori per la memoria sono l’Eleuterococco, la Rodiola, il Ginseng, la Schisandra, il Ginkgo Biloba. Anche la Bacopa Monniera, una pianta indiana che agisce sul sistema nervoso. 

Vitamina B1, B2, B6 e B12

Ad aumentare le capacità mnemoniche sono le vitamine del gruppo B. La vitamina B1 è fondamentale per il sistema nervoso, mentre la vitamina B2 aiuta nell’assimilazione del ferro, migliorando le capacità cognitive. Importanti sono anche la vitamina B12, contro la stanchezza, e la vitamina B6 contro la spossatezza. Si possono integrare attraverso gli alimenti o valutare degli integratori. 

Sali minerali per la memoria: fosforo, magnesio, zinco, ferro e iodio. L’importanza della carnitina

Il nostro cervello necessita di una dose di sali minerali giornaliera, senza eccedere. Un vero e proprio “boost” di memoria ci viene dato dall’assunzione del magnesio, dello zinco, dello iodio e della carnitina. Il magnesio vi permette di migliorare le capacità di memoria, lo zinco e lo iodio partecipano alle funzionalità cognitive. Invece, la carnitina è onnipresente negli integratori per la memoria, in quanto fondamentale contro lo stress ossidativo. Contrasta i radicali liberi e inoltre combatte l’invecchiamento precoce del cervello.