Proprietà e benefici degli alimenti antinfiammatori

Proprietà e benefici degli alimenti antinfiammatori

20 Novembre 2020 0 Di Redazione

Per tenere sotto controllo i processi infiammatori – in particolare le flogosi di lieve entità – non è sempre necessario il ricorso ad una terapia farmacologica specifica, si possono anche sfruttare dei rimedi naturali contro l’infiammazione. Tra i rimedi naturali più apprezzati ci sono gli alimenti antinfiammatori, che possono essere utilizzati per la preparazione dei propri pasti e per ottenere così un’azione antiflogistica senza dover assumere farmaci.

Proprietà degli alimenti antinfiammatori

Gli alimenti antinfiammatori contengono dei principi attivi che svolgono una funzione antiflogistica naturale. I principi attivi cambiano da alimento ad alimento, ma tutti sono in grado di spegnere il processo infiammatorio e di rallentare la risposta abnorme del sistema immunitario. I cibi con azione antinfiammatoria non svolgono ovviamente solo questa funzione, ma al loro interno saranno presenti anche altri principi attivi naturali, oltre che nutrienti e microelementi necessari per raggiungere i differenti fabbisogni quotidiani.

Dieta antinfiammatoria: quali sono gli alimenti? 

Per seguire una dieta antinfiammatoria è necessario conoscere gli alimenti che contengono i principi attivi naturali in grado di spegnere la flogosi. Questi cibi devono essere alternati nella propria alimentazione e devono essere utilizzati per preparare dei pasti sempre differenti, così da assicurarsi il raggiungimento del fabbisogno di tutti i nutrienti e di tutti i microelementi di cui il nostro organismo necessita per funzionare al meglio.

In un piano alimentare antinfiammatorio non possono mancare i cibi integrali ed i cereali. Questi alimenti contribuiscono al benessere dell’organismo aiutando anche a ridurre i processi infiammatori in atto e a ritornare al fisiologico stato di salute. Anche le verdure e la frutta sono degli ottimi alimenti dalle proprietà antiflogistiche, in particolare per il ricco contenuto di elementi antiossidanti. Le specie radicaliche aumentano durante la flogosi, quindi intervenire con principi attivi in grado di ridurre lo stress ossidativo è fondamentale.

E’ fortemente consigliato il consumo di pesce fresco, per integrare nella propria alimentazione gli omega 3, acidi grassi che non vengono sintetizzati dal nostro corpo e che quindi devono necessariamente essere introdotti con la dieta. Nel caso in cui con il solo pesce fresco si avesse il timore di non raggiungere il fabbisogno di omega 3 si potrebbe assumere in integratore alimentare contente gli acidi grassi necessari al nostro organismo.Anche le spezie svolgono un’azione antinfiammatoria e sono dunque consigliate in una alimentazione antinfiammatoria. Lo zenzero e la curcuma sono particolarmente apprezzate per questa funzione naturale, bisogna però fare attenzione ad utilizzarle con cautela e a non esagerare.