Vitamine e adulti: ecco come rinforzare le difese immunitarie

Vitamine e adulti: ecco come rinforzare le difese immunitarie

9 Gennaio 2021 0

Esiste un integratore capace di alzare le difese immunitarie negli adulti e allo stesso tempo stimolare il rinnovamento cellulare? Una domanda sempre più frequente, e che ha una risposta molto semplice: sì. Un’affermazione che parte da studi scientifici importanti e radicati, che hanno dimostrato come sia possibile rafforzare il sistema immunitario grazie all’attivazione e alla riattivazione delle sirtuine. Questa classe di proteine, studiata e approfondita negli anni ‘90 dal biologo australiano David Sinclair, è famosa soprattutto per la sua incidenza sui processi di invecchiamento dell’organismo umano. Il ripristino delle sirtuine, infatti, secondo recenti studi scientifici, potrebbe favorire il ricambio cellulare anche dopo i 60 anni. Normalmente, infatti, la quantità di sirtuine presente nel nostro organismo inizia a diminuire, nell’uomo, con l’avanzare dell’età, in particolare dai 35 anni in poi. Dai 60 anni, poi, le sirtuine non vengono più prodotte dall’organismo umano, favorendo un invecchiamento, esteriore e interiore, molto più rapido.

La mancanza di sirtuine porta, poi, a una serie di inefficienze complessive nell’organismo dell’essere umano, e anche a un continuo indebolimento e conseguente abbassamento delle difese immunitarie. Ovviamente il rafforzamento del sistema immunitario può essere favorito assumendo cibi che contengano attivatori di sirtuine, e con una buona dieta vitaminica.Inevitabile pensare alla vitamina C, contenuta negli agrumi, ma anche in ananas, kiwi, fragole, lattuga, spinaci, broccoli, cavoli, pomodori, peperoni, e da sempre considerata la vitamina del sistema immunitario per eccellenza. Ma non solo. Altre vitamine “alleate” dell’organismo umano per alzare le difese immunitarie, sono: la vitamina B6, contenuta in cereali e farine integrali, nella frutta secca e nell’avocado; la vitamina B12 presente in uova, latte e formaggi, ma anche nei frutti di mare e nel pesce; vitamina E, presente negli oli vegetali come arachidi, mais, girasole, ma anche nell’olio extravergine di oliva, nelle nocciole, nei cereali integrali, curry e origano; la vitamina D contenuta nell’olio di fegato di merluzzo e nei pesci grassi, nei formaggi e nel burro. E ancora il B-Carotene presente in fegato, peperoncino, zucca, prezzemolo, cavolo verde e pomodori. Tra gli altri elementi con importante azione antiossidante, in grado di contrastare i radicali liberi, poi, ci sono il selenio e lo zinco, contenuti anch’essi nel pesce, ma anche in carne e legumi; il ferro (ne troviamo in ricca quantità nella carne bovina, nelle uova e nelle lenticchie), glutammina, aminoacido presente in uova, latte e riso; e l’arginina, altro aminoacido presente in pesce, carne e legumi.